mercoledì 24 giugno 2015

Mice & Mystics... Topi, Maghi, Storie e Tanta Avventura - Raven

"Papa Papa... mi racconti una storia..." quante volte ci è capitato di sentire questa richiesta... quante vole abbiamo preso il libro preferito dei nostri ragazzi, lo abbiamo aperto, ed abbiamo iniziato a leggere una fiaba, un pezzo di un libro o un racconto. Oggi parliamo di Mice & Mystics che è sia un gioco che una storia da raccontare e vivere

Il gioco in breve
I ragazzi vengono catapultati nel mondo del principe Collin, del mistico Maginos, del furfante Filch ed dei loro compagni che tenteranno, pagina dopo pagina, di salvare il regno dalle grinfie della perfida Vanestra.
Durante il racconto iniziale, gli eroi vengono trasformati da Maginos in piccoli topi per sfuggire dalle prigioni del castello. Vanestra infatti ha incantato il Re e suo figlio, il principe Collin, e i suoi amici capiscono troppo tardi che Vanestra è malvagia!.
In Mice and Mystics, gioco e narrazione si susseguono continuamente durante le varie sessioni di gioco, impegnano un paio di ore per ciascun capitolo.
Certo, sicuramente non è una fiaba/gioco da raccontare ai vostri figli prima di andare a letto... ma è una vera e proprio gioco/storia che potreste utilizzare una sera la settimana al posto di tenere accesa la televisione, magari invitando a casa vostra qualche compagno di giochi dei vostri figli!
Ecco Maginos intento a lanciare
un incantesimo
Il gioco è piuttosto articolato, il manuale è corposo ma le regole sono semplici ed abbastanza immediate. Il libro dei racconti è diviso in capitoli. Ogni capitolo inizia con una storia. La partita inizia con la lettura dell'inizio della storia del capitolo che si sta per affrontare, nel libro dei racconti ci sono poi le istruzione per comporre il tabellone di gioco utilizzando delle grosse tessere componibili. Queste tessere sono double face: da un lato permettono di ricreare gli ambienti del castello, mentre dall'altro sono rappresentati i cunicoli costruiti dai topi sotto il castello stesso! Gli eroi potranno passare da un lato all'altro della stessa tessera mentre stanno giocando.
Sul libro dei racconti sono anche riportate le condizioni che permettono di risolvere il capitolo e vincere, ma state attenti: non è per nulla facile arrivare in fondo ad ogni capitolo! Bisognerà infatti scontrarsi con blatte, ratti, ragni, millepiedi e grossi gatti, cercando oggetti magici, pozioni e salvare i propri compagni dai pericoli!
La plancia del racconto, con segnalibro,
ruota del formaggio, carte incontro,
forziere del gruppo, mazzo delle ricerche
colonna dell'iniziativa
Per riuscire a completare il capitolo avrete a disposizione alcune pagine. Le pagine servono ad indicare il tempo che scorre. Il tempo viene indicato sul segnalibro alla sinistra della plancia del racconto. A mano a mano che si esplorano le stanze e si combattono i nemici la ruota del formaggio si riempie ed la clessidra sul segnalibro passa da pagina 1 a pagina 2 e cosi via. Per vincere il gruppo deve riuscire ad arrivare alla condizione di vittoria prima che si arrivi alla pagina finale del capitolo. 
Sono le azioni dei giocatori che fanno scorrere il tempo. Ogni volta che, durante un combattimento, esce il simbolo formaggio sui dadi dei nemici occorre posizionare un segnalino formaggio sulla ruota del formaggio. Quando viene completata una forma di formaggio... ecco che cambia la pagina ed entrano in gioco nuovi nemici e la fine del capitolo si avvicina sempre di più. Se esce un risultato formaggio durante il tiro di uno degli eroi... ecco che il segnalino formaggio viene messo nella sacca del topo e può essere usato per utilizzare un'abilita oppure per acquistarne una nuova.

Dadi Azione
Quattro Ratti Guerrieri
pronti al combattimento
Per entrare in una nuova tessera, gli eroi devono riuscire a sconfiggere tutti i mostri. Quando ciò accade occorre preparare la nuova stanza in cui si è entrati: innanzitutto bisogna leggere cosa fare sul libro dei racconti, aggiungere i mostri sulla nuova tessera, poi bisogna leggere come prosegue la storia ed infine prepararsi ancora una volta a combattere!
Passando attraverso le stanze del castello, ed i cunicoli, gli eroi dovranno quindi affrontare innumerevoli prove, sconfiggere nemici e soccorrersi a vicenda! Il gioco termina quando si raggiunge la condizione di vittoria o il segnalibro arriva all'ultima pagina di questo capitolo.

Meccaniche
  • Collaborazione;
  • Narrativa;
  • Dadi;
  • Evoluzione dei personaggi;
Ecco come si presenta un tavolo sul quale si sta giocando una partita a Mice and Mistycs
Aspetti Educativi
Con Mice and Mystics ci troviamo davanti ad un gioco collaborativo. I giochi collaborativi sono strumenti fantastici da utilizzare con i ragazzi perché stimolano lo spirito di gruppo e permettono al ragazzo di rendersi conto di quanto sia bello ed importante collaborare per raggiungere un obiettivo. Per questo Mice and Mystics può essere anche molto utile ad educatori nei centri di aggregazione giovanile o in comunità quando si vuole fare in modo di insegnare ai ragazzi che bisogna unirsi ed affidarsi gli uni agli altri. Infatti, attraverso la storia, i giocatori avranno modo di costruire un insieme di esperienze nelle quali combattono fianco a fianco per superare le difficoltà!
Un altro aspetto interessante di questo gioco è dato dalla presenza di una vera e propria storia che deve essere narrata pezzo dopo pezzo. Questo facilita l'esperienza di gioco in quanto i ragazzi riescono ad immedesimarsi molto velocemente nei personaggi, e quindi sono portati a voler giocare. Inoltre, questo aspetto, permette al genitore/educatore di utilizzare il gioco come strumento per far capire al bimbo/ragazzo quanto possa essere di bello e magico leggere di un libro.
Se avete dei ragazzi molto energici... che non stanno mai fermi... e volete insegnare ai ragazzi che si può giocare anche in una maniera più tranquilla, stando seduti attorno ad un tavolo, questo gioco può anche aiutarvi in questo scopo. Infatti potreste riuscire ad incanalare i ragazzi più "energici" e catturare la loro attenzione nella storia e nella meccanica del combattimento. Partita dopo partita i ragazzi avranno sempre più voglia di sedersi attorno al tavolo e quindi avrete ottenuto il vostro scopo!



Eta consigliate
Ho provato questo gioco con ragazzi di elementari, medie e superiori e posso dire che il gioco è perfettamente adatto a tutte queste fasce di età a partire dagli 8 anni
I bimbi delle elementari dovranno essere aiutati nelle prime partite in quanto ci sono tante regole, ma sono molto attratti dal gioco e dalla storia e dai combattimenti. Il tema dei topini sembra piacere molto anche alle bambine e ci sono due protagoniste femminili da poter utilizzare. 
I ragazzi delle medie e delle superiori sono invece in cerca di avventure e con questo gioco possono rivivere nel mondo "reale" le esperienze di molti videogiochi nei quali i protagonisti devono affrontare avventure ed potenziare i propri eroi con nuove abilità.

Consigli ai Genitori
Le regole sono tante e quindi occorre dedicare un po' di tempo a studiare il gioco assieme ai ragazzi. Le regole si possono riassumere in: ci si muove e si fa una azione tra combattere, cercare oggetti, esplorare nuove stanze, recuperare energie o fare un secondo movimento. 
Potrebbe anche essere molto utile leggersi il regolamento e spiegarlo bene ai ragazzi delle elementari e medie. Il regolamento di gioco si legge molto velocemente, ma non sempre tutto è chiaro alla prima lettura. Infatti, dopo una prima lettura delle regole, vi consiglio di dare un occhio al video del caro Alkyla che spiega il gioco nel dettaglio... a questo punto dovreste essere pronti per iniziare a giocare!

Ecco un altra inquadratura di Maginos!
Il gioco base offre una storia composta da 11 capitoli per circa 25-30 ore di gioco! Può sembrare poco ma vi assicuro che sono veramente tante ore di gioco per voi ed i vostri figli! Sono disponibili anche alcune espansioni che propongono nuove storie ed espandono le regole.

Voglio concludere con qualche consiglio su come spiegare il gioco la prima volta ai ragazzi per immergerli subito nella dimensione del gioco! 

Iniziate aprendo il libro dei racconti e leggendo il racconto di introduzione ai vostri ragazzi: in questo modo catturerete la loro attenzione e li proietterete nel magico mondo di Mice and Mystics. 
Dopodiché prendete le plance del primo capitolo e spiegate loro nel dettaglio come ci si muove, il significato dei vari simboli presenti su ogni tassello, come indicato nel manuale. 
A questo punto prendete le schede dei personaggi e spiegate il significato di ogni elemento: combattimento, difesa, movimento... 
È quindi arrivato il momento di spiegare come leggere i dadi
Bene siamo quasi arrivati alla fine della spiegazione... ora dobbiamo di spiegare il turno di gioco e quindi entrare nel dettaglio del: iniziativa, movimento, attacco, ricerca, recupero ed esplorazione, magari facendo qualche esempio.
Ora è il momento di riprendere in mano il libro dei racconti e leggere l'inizio del primo capitolo! 
Dopo aver letto la storia e preparato il tavolo di gioco seguendo le istruzioni è arrivato il momento per i ragazzi di scegliere il proprio topino... se volete semplificare, nella prima partita scegliete voi i quattro topini e le abilità iniziali. Io di solito scelgo il principe Collin, il fabbro Nez, Maginos il misitico, e il ladro Filch! Tra le abilità da scegliere tra i personaggi date ad un giocatore pronto soccorso, se non è stata scelta la guaritrice...
Bene ora siete pronti per iniziare a giocare!

Scheda del Gioco:
TitoloMice & Mistics
Autore
Jerry Hawthorne 
Editore/Distributore   Raven
Numero di giocatori2-4
Durata60-90 minuti
Età8+
Prezzo60€

Link e Download


mercoledì 10 giugno 2015

C'era una Volta.... che la fiaba abbia inizio! - Raven

Sono passati veramente tanti anni da quando ho acquistato questo titolo e finalmente ne sono riuscito a fare un uso "educativo". Durante la Grande Festa all'Istituto Marconi di Rho ho avuto la possibilità di provare questo gioco con i ragazzi di 4ta e 5ta superiore! E' stato un vero e proprio successo.


Il gioco in breve
C'era una volta è un gioco di carte... più o meno... a dire la verità avrei potuto iniziare dicendo che c'era una volta è un gioco di narrativa... più o meno... ma non sarei stato completo... beh tagliamo la testa al toro e diciamo che c'era una volta è un gioco di carte/narrativa!
Le carte infatti sono solamente uno strumento che ci permettono di narrare una fiaba. Su ogni carta sono rappresentati gli elementi tipici delle fiabe: oggetti, eventi, personaggi. In più ogni giocatore riceve una carta lieto fine.
Lo scopo del gioco è quello di riuscire a narrare una storia e giocare la propria carta lieto fine. Guardando le carte che si hanno in mano bisogna iniziare a pensare una storia ed inserire tutti gli elementi che possono portare al proprio lieto fine. A questo punto un giocatore inizia a narrare una storia... la sua storia. Ogni volta che il giocatore utilizza un elemento presente su una carta, il giocatore può scartare quella carta. 
Ma bisogna stare attenti un giocatore può essere interrotto dagli altri in diversi modi: se si utilizza un elemento presente sulla carta di un altro giocatore, questo può interrompere la storia, oppure da alcune carte speciali (chiamate appunto carte interruzione), oppure se un giocatore contraddice qualcosa detto in precedenza o se si sta evidentemente arrampicando sugli specchi. A questo punto il giocatore perde il suo turno e deve pescare una carta da aggiungere a quelle che ha nella propria mano. Il Turno passa al giocatore che ha interrotto la storia anche cambiando l'ordine di gioco. Questi deve continuare a narrare la storia precedente ma per arrivare a giocare la propria carta lieto fine! E questo cercando di mantenere il filo logico della storia. 
Può anche accadere che un giocatore non riesca a continuare la propria storia. Può quindi decidere di passare, scartare una carta e pescare una nuova, in questo caso il turno passa al giocatore successivo.
Quando un giocatore arriva ad aver giocato tutte le carte che ha in mano è il momento di concludere la storia e giocare la carta lieto fine. Deve però riuscire a chiudere la storia dando un senso al proprio lieto fine, infatti non sempre la storia sviluppata permette di giocare la carta lieto fine!
Vi sembra complicato? Forse, ma appena inizierete a giocarci capirete quanto semplice e divertente sia questo gioco.

Meccaniche
  • Carte;
  • Narrativa;
Aspetti Educativi
Esempio di carte dell'edizione Italiana
La caratteristica più importante di questo gioco è che i giocatori devono mettersi in giocoesponendosi. Questo è tipicamente più semplice per i bambini che per noi adulti, ma capita che alcuni bambini non sono abituati a farlo o non se la sentano di "buttarsi", di inventare, di fantasticare, o semplicemente di esprimere quello che immaginano. Bene questo gioco è uno strumento adatto per queste situazioni. Attraverso questo gioco infatti il bambino sarà portato a inventare una storia, ma non da zero, ma utilizzando degli elementi "materiali" ovvero attraverso le carte. Tramite queste avrà occasione di esprimersi e divertirsi.
Un altro aspetto da non sottovalutare è quello di riuscire a costruire una storia sensataNon è cosi banale riuscire a mettere i fatti nella sequenza corretta per arrivare al finale dovuto.Se poi ci aggiungiamo la complicazione di mantenere una coerenza globale alla storia, ci rendiamo conto che il gioco può insegnare ai nostri ragazzi a costruire storie complesse e quindi aiutarli anche a livello scolastico nello sviluppo di temi di narrazione e fantasia.



Eta consigliate
Questo gioco è adatto ai bimbi e ragazzi dagli 8 anni in su. E' anche un divertente party game da fare in famiglia dopo una cena o durante le vacanze. Considerando la dimensione della scatola potete anche portarvelo in spiaggia per giocarci sotto l'ombrellone nelle ore più calde!  
Esempio delle carte dell'edizione Inglese.
Consigli ai Genitori
Il gioco è molto semplice, ma come al solito voglio darvi qualche consiglio per spiegarlo ai vostri figli. 
Come prima cosa dovreste fare voi una prova di gioco, anche da soli, ricordatevi che la bellezza di questo gioco aumenta col numero di giocatori... in due può non essere cosi divertente, dipende da quanta fantasia avete, in 3, 4, 5 ci si diverte tanto!
Primo passo, spiegate la meccanica della storia/carta: innanzitutto pescate le carte come dice il regolamento e un lieto fine. Mettete tutte le carte scoperte. Fate in modo di non distribuire le carte interruzione. Ora iniziate voi... con le carte che avete in mano provate a raccontare una storia che porti al vostro lieto fine. Fate in modo di non riuscire a concludere e di passare il turno...
In questo modo spiegherete la meccanica del "passo" pescate una carta e scartatene una a vostra scelta. 
Secondo passo, Passate al secondo giocatore... questo dovrà continuare la storia, aiutatelo a giocare le sue carte fino a che non si trova costretto a passare... fate un giro per tutti i giocatori facendoli passare. Tutti i giocatori, dopo il primo giro dovrebbero aver chiara la meccanica di base del gioco.
Terzo passo, introducete la regola dell'interruzione... al secondo giro potete iniziare a spiegare come usare le carte interruzione o come giocare una carta come carta interruzione. Fate fare un giro completo a tutti i giocatori, L'interruzione può cambiare l'ordine di gioco, quindi stabilite voi quando passare al quarto passo.
Quarto passo, ora i giocatori hanno compreso tutte le regole del gioco... potete quindi iniziare a giocare a carte coperte.... buon divertimento!

Seguendo queste semplici indicazioni dovreste riuscire a spiegare il gioco mentre giocate rendendo la spiegazione meno noiosa e più abbordabile.
Essendo un gioco di fantasia/narrazione/inventiva può capitare che se giocato con la compagnia sbagliata il gioco non sia più divertente... beh poco male... mettetelo da parte e provatelo con altri giocatori!
Infine, il regolamento non è sempre chiaro... ma è un gioco, un party game... l'importante è divertirsi assieme ai propri figli ed amici! Quindi non focalizzatevi sul rispetto delle regole ma sul divertimento!

Scheda del Gioco:
TitoloC'era una Volta
Autore
- Andrew Rilstone - James Wallis - Richard Lambert -
Editore/Distributore   Raven
Numero di giocatori2-6 (o più)
Durata30 minuti
Età8+
Prezzo20€

Link e Download

giovedì 4 giugno 2015

Legnano Kids Play Day - 20 Giugno 2015


Educere Ludendo, in collaborazione con Quintadimensione Legnano, organizza il suo primo evento Ludico Legnanese.
Per tutta la giornata del 20 giugno saranno a disposizione 4 tavoli per provare giochi per diverse fasce d'età per provare giochi nuovi e meno nuovi per bimbi, ragazzi ed adolescenti.

Programma della giornata: 
Al mattino, dalle 9.45 alle 12.15, ci concentreremo sui giochi per i bimbi della materna e delle elementari.

Al pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.15, saranno invece a disposizione giochi per ragazzi delle medie e dei primi anni delle superiori.

Elenco dei Giochi 
  • Pizzeria Italia (5+)
  • Dobble (5+)
  • Fantascatti (6+)
  • Aia Gaia (6+)
  • Ufo Farmer (6+)
  • Camelot Jr (4+)
  • Bunny Boo (3+)
  • Carcassonne (8+)
  • Mice and Mystics (8+)
  • Il segno degli Antichi (10+)
  • Le leggende di Andor (10+)
  • C'era una volta (9+)
  • ...

Registrati all'evento su facebook