domenica 25 giugno 2017

[QuandoIBimbiDormono] Pünct - Red Glove

Qualche mese fa vi ho parlato di ZÈRTZ. Uno dei 6 giochi del progetto GIPF. A play ho potuto vedere tutti gli altri giochi. Quello che mi aveva incuriosito di più era PÜNCT. L'ho provato per alcuni mesi e l'ho trovato un gioco estremamente valido.

Lo scopo del gioco

In PÜNCT dobbiamo essere il primo giocatore che riesce a collegare due lati opposti del grande esagono che rappresenta il campo da gioco. Il giocatore ha a disposizione tre differenti tipologie di pezzi ed un PÜNCT

sabato 17 giugno 2017

[Anteprima] Kindomino - quando costruimmo il nostro regno - Oliphante

kingdomino - Oliphante
Questa volta vi voglio raccontare la mie prime impressioni su KingDomino. Ne avevo sentito parlare molto bene da Max e Teohh e quando il mese scorso ho dovuto scegliere un gioco da regalare a mio nipote di 10 anni, la scelta è ovviamente caduta su questo titolo.
Abbiamo fatto solo una partita assieme ed il gioco ci ha entusiasmati. Poche semplici regole danno vita ad un esperienza di gioco molto appagante. Ma andiamo a capire come funziona.
Lo scopo del gioco è quello di realizzare il regno più bello utilizzando delle tessere rettangolari. Ogni tessera è divisa in due parti, come quelle dal domino. Ogni parte può rappresentare un dominio diverso: i campi di grano, le praterie, il bosco, le caverne, il mare, la palude. Su alcune tessere sono presenti delle corone.

sabato 10 giugno 2017

Tuttingioco - il gioco strutturato come strumento educativo

Tuttingioco - l'applicazione del gioco nel trattamento dell'autismo
Tuttingioco: un libro di Gabriele Mari,
prefazione del prof Andrea Canevaro
Vi ricordate Gabriele Mari? Lo abbiamo intervistato nel 2015 quando ci raccontò della sua esperienza sull'uso dei giochi in scatola in una casa circondariale. Nel 2016 abbiamo recensito "raccontami una storia", uno dei giochi di cui è autore.
Qualche tempo fa mi ha contattato per invitarmi a seguire una conferenza presso la cooperativa sociale la pieve su di un tema di estremo interesse: l'utilizzo del gioco con soggetti autistici.
Avrei tanto voluto partecipare ma la lontananza e la sovrapposizione con i miei orari lavorativi non me lo hanno permesso.
Fortunatamente ho potuto acquistare il libro della conferenza: "Tuttingioco: il gioco strutturato come strumento educativo".
Ho divorato il libro e l'ho trovato pieno di spunti interessanti sotto due aspetti: nell'uso del gioco come strumento educativo (sia in soggetti normali che speciali) e nella possibilità di strutturare i materiali di un gioco migliorarne la giocabilità (sia dal punto di vista di game design che sotto l'aspetto di miglioramento dell'esperienza di gioco).

mercoledì 7 giugno 2017

Arriva l'estate, non dimentichiamoci i nostri figli in auto

Questa settimana vi voglio parlare di qualcosa di diverso dai giochi ma che centra con i nostri ragazzi.
Con l'arrivo dell'estate purtroppo succede spesso di sentire che qualche genitore ha dimenticato il proprio bimbo in auto sotto il sole cocente. Purtroppo per i bimbi spesso questa esposizione è fatale. La temperatura nelle auto può salire di parecchi gradi fino a causare la morte.
Oggi non voglio parlare di cosa causa questo problema ma semplicemente consigliare alcuni accorgimenti tecnologici che possono aiutare ad evitare questa disgrazia.
In particolare voglio parlarvi di WAZE, un'applicazione di navigazione che dall'estate 2016 ha messo un opzione "child reminder" che vi avvisa, una volta giunti a destinazione, di controllare la presenta di un bimbo sul sedile posteriore.  
Waze Child Reminder
la funzione - child reminder - di waze 

mercoledì 31 maggio 2017

Aya... una cascata di buone intenzioni! Ghenos Games

Scatola di Aya
Aya è un gioco cooperativo 
Me ne aveva parlato tanto bene Andrea della Quintadimensione ma non avevo avuto l'occasione di provarlo. Poi mentre ero a modena durante Play! 2017 me ne aveva parlato anche Simarillon (Davide) di Giochi sul Nostro Tavolo. Non poteva essere una coincidenza se due tra i miei consiglierei più fidati parlavano bene di questo gioco. Ed approfittando di uno sconto fiera del tutto considerevole mi sono detto: beh potrebbe essere un bel regalo per mia figlia.
E se oggi mi trovo a parlarvene è perché il gioco ci è proprio piaciuto.
Scopriamo assieme perché!

venerdì 19 maggio 2017

Monster Chase: combattiamo la macchina infernale - Red Glove

Monster Chase - la nuova espansione di Rush & Bash
La nuova espansione di Rush & Bash
Monster Chase è la nuova espansione di Rush and Bash che avevo provato in anteprima a cartoomics e che trasforma uno dei giochi italiani più caciaroni in un cooperativo sfidante.
Quando ho provato il gioco ho avuto una forte sensazione di Déjà Vu con richiami ad alcuni dei grandi classici della filmografia horror degli anni '80. Parlo di Christine, la macchina infernale di John Carpenter, di Brivido, primo film diretto da Stephen King o del precursore del genere: La macchina Nera.
Ma torniamo a parlare di Monster Chase ovvero dell'inseguimento del mostro! Nelle ultime settimane ci ho giocato diverse partite sia con ragazzi che con adulti di tutte le età e tutti si sono divertiti! 
Scopriamo assieme le novità di questo gioco.

lunedì 8 maggio 2017

Recensione: Storie della buona notte per bambine ribelli

copertina di storie della buona notte per bambine ribelli
Copertina di Storia della buonanotte per Bambine Ribelli
Qualche settimana fa è comparso in casa "Storie della Buona Notte per Bambine Ribelli" ovvero 100 vite di Donne Straordinarie raccontate da Francesca Cavallo ed Elena Favilli.

Nei mesi scorsi avevo intravisto questa copertina più volte sui social e nei suggerimenti di Amazon ed avevo pensato di prenderlo per leggerlo a mia figlia!
Ma come al solito mia moglie mi ha preceduto nell'acquisto! Fortunatamente mi capita spesso di leggere io le storie alla mia piccola nel lettone e questo libro mi sta proprio piacendo.
Il format del libro è molto semplice: ogni pagina parla di una donna e di come ha cambiato il mondo rendendolo un posto migliore. Sono rimasto affascinato nello scoprire la storia di Alfolsina Strada e di come ha partecipato al giro d'italia assieme agli uomini. O di leggere di come Ann Makosinski stia provando a rivoluzionare il mondo inventando una torcia che non ha bisogno di batterie e che funziona col calore del corpo umano. O di Branda Chapman, una delle prime animatrici donne e registe della walt disney a cui dobbiamo il film Ribelle.
Sono 100 le storie raccontate in questo libro che aiuta a far riflettere grandi e piccini sulle infinite potenzialità che ci sono in ciascuno di noi.

Come leggo il libro a mia figlia 

(UPDATE 16 maggio 2017)